Mirijana è uno spettacolo che affronta il tema dello stupro come arma di guerra.

Il lavoro si ispira al romanzo della giornalista Slavenka Drakulic dal titolo Come se io non  ci fossi che racconta la storia di una donna bosniaca e del suo controverso rapporto con il bambino frutto di uno dei tanti stupri subiti nella "stanza delle donne" di un campo di prigionia.

Da una rielaborazione di questo tema nasce la storia di Mirijana che è la storia di tante donne private del proprio corpo, della propria dignità nei campi di prigionia e lasciate sole ad affrontare il dramma di un figlio, emarginate dalla stessa società in cui vivono a causa del disonore subito.

La storia di Mirjana è la storia di una donna che può assurgere a simbolo che unisce tutte le donne di tutti i luoghi e tutti i tempi: che vita può condurre una donna dopo essere stata violentata e seviziata? Che rapporto avrà col figlio nato da tale aberrazione? Cosa accade quando il muro di silenzio si rompe? Cosa accade quando questa donna si trova di fronte al suo carnefice? E cosa prova e cosa pensa il carnefice stesso? Giustizia, perdono e  vendetta sono lo scoglio contro cui si arenerà la loro battaglia. 

Mirijana è prodotto da Multiversoteatro con la Partnership dell’Osservatorio Balcani e Caucaso e con il contributo della Pari Opportunità Provincia Autonoma di Trento e della Fondazione Caritro

Da un'idea diMichela Embrìaco e Marzia Todero
liberamente ispirato al romanzo Come se io non ci fossi di Slavenka Drakulic
Drammaturgia: Marzia Todero
Regia: Mirko Artuso
Immagini: Pierluigi Faggion
Voce registrata: Tommaso Lonardi
Con: Michela Embrìaco e Denis Fontanari. 

 

 

SCHEDA TECNICA

Durata dello spettacolo 60 minuti.

Lo spettacolo si presta per essere rappresentato sia in teatro che in spazi non teatrali.
IN TEATRO
Dimensioni minime: 6 x 4
Quinte e fondale nero.
Carico elettrico: 10 kw
La compagnia utilizza proprio materiale illuminotecnico, audio e di proiezione video.
IN SPAZI NON TEATRALI
Spazio scenico: una stanza di almeno 6 x 4 con la possibilità di far sedere il pubblico lungo le pareti, massimo 30 persone; uno spazio vicino alla stanza dove proiettare i video, prologo e finale dello spettacolo.
Carico elettrico: 3 kw
Prese elettriche: almeno due
Oscurabilità: lo spettacolo prevede proiezioni, ha bisogno di uno spazio oscurabile.
Tempi di montaggio e prova tecnica: sarà necessaria la disponibilità del teatro per tutta la giornata della rappresentazione.
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok Rifiuta